Cresce la voglia di casa: ultima rilevazione Istat.

Il mercato immobiliare dimostra di essere in buona salute. Segno “più” per quanto riguarda i prezzi delle abitazioni e il volume delle compravendite. È il momento opportuno per scegliere di vendere.


È presto per dire se la ripresa sia già in atto; intanto le notizie positive arrivano dal settore immobiliare: aumentano i prezzi delle case e i volumi delle compravendite. È l’ultima rilevazione dell’Istat (Istituto Nazionale di Statistica) a certificare il buon stato di salute del mercato della casa.


La parola ai numeri. L’IPAB - Indice dei Prezzi delle Abitazioni - ci dice che gli immobili in questa prima parte del 2021 hanno registrato un aumento di valore dell’1,7% rispetto all’anno precedente. Questo dato si spiega con la falcata dei prezzi delle nuove abitazioni (+3,9%) e la crescita più ridotta di quelli delle abitazioni esistenti (1,2%).

In questi mesi, inoltre, il volume delle compravendite è aumentato del 38%: si tratta di un vero e proprio balzo in avanti se rapportato allo stesso periodo del 2020, quando il lockdown aveva temporaneamente congelato le transazioni.

Questo trend positivo segue l’andamento più che soddisfacente del mercato, intrapreso a partire del secondo semestre dello scorso anno. Le famiglie tornano ad acquistare per fini abitativi o per investimento: questo infonde un clima di fiducia anche per i prossimi mesi; musica per le orecchie di chi è interessato a vendere. A vantaggiarsene è l’economia del Paese che vede nel settore immobiliare un punto di riferimento essenziale per una ripartenza ben strutturata.