02. Santa Rita

Le quotazioni del Borsino

                       
TIPOLOGIA PREZZI
€/mq*
INDICE
COMMERCIABILITÀ
TEMPI DI VENDITA
Appartamenti
nuovi
2,4-3,0Buono 9 mesi
Appartamenti
signorili
1,6-2,1Medio 9 mesi
Appartamenti
medi
1,4-1,5Medio 9 mesi
Appartamenti
economici
1,1-1,3Medio 9 mesi
Negozi
posizione
primaria
1,8-2,4Medio 9 mesi
Negozi
posizione
non primaria
1,2-1,7Scarso Oltre 12 mesi
* I prezzi sono €/mq x 1.000

Le quotazioni del Borsino

Santa Rita in breve

Nel 1928 si celebra la prima messa nella cappella del Santuario dedicato a Santa Rita da Cascia, che ancora oggi è uno dei simboli del quartiere. La chiesa di stile neoromanico, fondata da don Giovanni Baloire, ha un campanile di cinquanta metri e svetta al centro dell'omonima piazza del quartiere Santa Rita.
Il polmone verde della zona è il parco Rignon, dove al suo interno troviamo la bella Villa Amoretti. Nel 1650 è una cascina, nel 1700 diventa una villa signorile per volere di Giambattista di Osasio, un erede di Amoretti. Poi, dopo vari passaggi di proprietà, nel 1833 viene acquistata dai conti Rignon e donata al Comune di Torino. Spostandoci in via Filadelfia, c'è lo Stadio Olimpico Grande Torino, riqualificato in occasione delle Olimpiadi Invernali del 2006. Il progetto iniziale era del 1932 e rappresentava un classico esempio di razionalismo italiano.
Pochi metri più in là troviamo la Torre Maratona e il Pala Alpitour, un impianto polifunzionale che ospita concerti, spettacoli, fiere, mostre, convention aziendali e cene di gala. Non mancano in quest'area le caserme: c'è la Caserma «Montegrappala», «Morelli di Popolo» e «Dabormida». Tutte demilitarizzate in seguito all'abolizione del 2005 del servizio militare obbligatorio.