20. Parella

Le quotazioni del Borsino

       
TIPOLOGIA PREZZI
  €/m² x 1.000
INDICE
COMMERCIABILITÀ
TEMPI DI VENDITA
Immobili
nuovi
2,4-3,0 Buono 6 mesi
Immobili
signorili
1,6-2,0 Buono 6 mesi
Immobili
medi
1,0-1,5 Discreto 9 mesi
Immobili
medi/modesti
0,7-1,0 Medio 9 mesi
Immobili all’asta  
  (prezzo base)
 
///

Parella in breve

Perché si chiama Parella? Il nome deriva dai marchesi San Martino di Parella, già nobili dell'omonimo paese del Canavese, e proprietari di un'antica cascina tra l’attuale corso Monte Grappa e via Servais. Parella è un quartiere alla periferia ovest della città, che ha al suo interno il parco della Tesoriera. L'area verde copre una superficie di circa 75mila metri quadrati, ed è ricca di alberi, fiori e differenti specie arboree. Qui si trova un gigantesco platano di oltre 25 metri di altezza e 7 metri di circonferenza, che è forse stato piantato nel 1715 e potrebbe essere l'albero più vecchio di Torino. All’interno del parco è da ricordare la settecentesca Villa Tesoriera, così chiamata perché costruita per il tesoriere generale dello Stato sabaudo Aymo Ferrero di Cocconato. Alcune leggende raccontano di strane apparizioni del fantasma di un cavaliere, che di notte usciva dalla villa e vagava per la campagna circostante. Altro leggendario racconto è quello del passaggio in questi luoghi del sensitivo Nostradamus. Si dice che la sua presenza sia stata documentata con una misteriosa lapide con scritto: «1556 / Nostradamus alloggiò qui dov'è il Paradiso, l'Inferno, il Purgatorio, io mi chiamo la Vittoria; chi mi onora avrà la gloria, chi mi disprezza avrà la completa rovina». Sempre all’interno del parco si trova la prima biblioteca civica in Italia specializzata in musica.